IL TARTARO FA MALE A DENTI E GENGIVE

Va eliminato periodicamente!

Lavarsi i denti con spazzolino e dentifricio (filo e collutorio) è una pratica quotidiana indispensabile per la nostra salute e quella dei nostri denti!

Milioni di batteri popolano il nostro cavo orale...lavarlo è fondamentale per evitare la formazione della placca batterica ossia il conglomerarsi di colonie batteriche nocive. Il tartaro è invece dovuto alla calcificazione di sali disciolti nella saliva che nel tempo si depositano sulla superficie dei denti.

 

Le persone che possiedono Impianti dentali, Protesi Mobili, Protesi fisse, Ponti, Corone e apparecchi ortodontici fissi o mobili come le mascherine trasparenti, devono comunque temere il costante accumulo di tartaro, che è favorito in questi casi dalla presenza di anfratti difficili da pulire e che creano micro ambienti facilmente colonizzati da una placca batterica aggressiva e dura da eliminare. A ciascuno di essi è consigliata l'ablazione periodica professionale del tartaro.

L'Igiene orale professionale avviene mediante l'uso di un manipolo ad ultrasuoni che vibra staccando il tartaro. Dopodiché in uno Studio Dentistico di Qualità vengono proposti  diversi trattamenti rifinitura con paste dentifricie specifiche a seconda delle vostre esigenze: per curare le gengive infiammate o per sbiancare o per togliere le macchie più ostinate provocate da cibo e Nicotina. Una nuova linea di prodotti naturali è in uso presso gli studi sensibili a questo tipo di prodotti.

 

Il tartaro essendo ruvido capta la placca batterica e ne favorisce lo sviluppo. Quando nella placca ci sono batteri cariogeni, si sviluppano carie, se nella placca ci sono batteri "gengivali"si sviluppa la Parodontite o Piorrea. Quest'ultima è una malattia grave del cavo orale che porta alla perdita dei denti. Man mano che il tartaro continua a formarsi lungo le radici, stacca la gengiva e l' osso dal dente fino a provocarne la mobilità e poi l'avulsione.

La semplice Igiene Orale professionale annuale a volte è insufficiente per combattere i batteri di questa patologia o il rapido riformarsi del tartaro. In questi casi è indispensabile per la salute dell'apparato orale, una visita Specialistica Parodontologica con test di screening mediante l'uso di una sonda millimetrata per misurare la profondità di tasca e una valutazione obiettiva dello status gengivale. In caso di mobilità dentale, di sanguinamento e gonfiore gengivale, con distacco dalle radici dentali e tasche oltre i 4 mm di profondità, unita ad aspetto radiografico dell'osso alveolare ad "elettrocardiogramma", la diagnosi di Parodontite è certa! In questo caso  numerose sedute di Levigatura Radicolare e sedute di Igiene Orale profonda attuate con il manipolo ad ultrasuoni, e con l'immissione di antibiotico nelle tasche gengivali, devono essere eseguite periodicamente per mantenere la patologia sotto controllo mediante un attento programma, 

www.dentisanidiqualita.com    

Studio Dentistico Dott.ssa Sonia La Volpe Via Mario Savini 15 Roma

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

Scrivi commento

Commenti: 0