IL DENTE DEL GIUDIZIO : QUANDO LEVARLO

I Denti del Giudizio o Terzi Molari, sono denti da tenere sotto controllo sempre! Situati nel fondo del cavo orale non sono ben raggiunti dalle manovre di igiene orale quotidiane, inoltre spesso sono inclinati verso le guance, o verso il settore posteriore della bocca o ancor peggio verso il molare antistante. In queste situazioni si creano anfratti reali e virtuali che, facilitando l'accumulo di placca batterica e di carie o, nei casi più gravi, infezioni croniche, le Pericoroniti o infezioni acute e dolorose: gli Ascessi, dolorosissimi in quella zona! Questi tipi di ascessi del dente del giudizio possono portare ad una semi chiusura antalgica della bocca che può durare parecchi giorni.

Molte volte vi sarete domandati che sorti far prendere al vostri 4 denti del giudizio o a quelli dei vostri figli. Diverse scuole di pensiero dividono gli Odontoiatri da anni, creando accanite discussioni fra loro!

Innanzitutto per prendere la giusta decisione serve  una Radiografia Panoramica recente ed una Visita accurata del paziente.

E' importante una giusta diagnosi e seguire il consiglio del proprio dentista, sia se ne consiglia l'estrazione, sia il controllo radiografico annuale, onde evitare il temutissimo Ascesso del Dente del Giudizio, che si manifesta con spasmi della muscolatura periorale, del viso e del cranio, contratture antalgiche che bloccano l’apertura della bocca, gonfiori e dolori esagerati!!!

 All'Esame radiografico:

- Se è presente una Pericoronite nella zona del Trigono retromolare è consigliata l'estrazione immediata, per evitare che l' ascesso  si conclami all'improvviso  e dolorosamente, di solito di sera o durante i giorni di festa...

- Se è presente una Carie Profonda  con o senza Granuloma, che necessiterebbe di una cura canalare, è consigliata l'estrazione immediata, prima che improvvisamente l'ascesso si conclami. E' sconsigliata la cura canalare ai denti del giudizio per la presenza di canali radicolari anomali.

- Se il dente è mesioverso, cioè posizionato in modo da creare una situazione di carie al molare antistante, è consigliata l'estrazione immediata! Il secondo molare è un dente importante per la masticazione, se si caria a livello radicolare, va estratto e se ne subiranno gli effetti negativi della sua perdita.

- Se il dente è in semi inclusione osteo mucosa, ma non presenta sintomatologia cariosa o infiammatoria può essere lasciato in sede, ma va controllato annualmente radiograficamente per scongiurarne l'ascesso.

- Se è in inclusione totale  può essere lasciato in sede.

 

Per quanto riguarda l’estrazione del dente del giudizio è un'operazione chirurgica vera e propria, non va sottovalutata e si deve scegliere con attenzione un professionista esperto che sappia fronteggiare qualsiasi eventualità o imprevisto,  pertanto comporta una grande professionalità, l’uso di tecniche particolari e un’attrezzatura adeguata. Il costo è proporzionato alla la difficoltà di accesso, alla forma e alla curvatura radicolare, alla distanza dal nervo mandibolare, alla presenza o meno di infezioni in atto, alla presenza di carie, alla necessità di compiere un’ Odontotomia. 

 Studio Dentistico Dott.ssa Sonia La Volpe Via Mario Savini 15 Roma 

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

Scrivi commento

Commenti: 0