Estrazioni dentali semplici e complesse

Studio Dentistico Roma Parioli Dott.ssa Sonia La Volpe

rapide e senza dolore

 

 

Estrazioni Studio Dentistico Dott.ssa Sonia La Volpe Roma Angelo Emo

Le estrazioni semplici e complesse sono un esempio di chirurgia orale eseguita nello Studio Dentistico Roma Angelo Emo Dott.ssa Sonia La Volpe 
 

Premessa

Le estrazioni vengono attuate solo in caso di estrema necessità cioè quando la cura dentale non dà garanzie
 
In tutta onestà nello Studio Dentistico Roma Emo Dott.ssa Sonia La Volpe  abbiamo come obbiettivo la conservazione e la cura degli elementi dentali
 

Quando fare le estrazioni è indispensabile

Dunque ecco i casi in cui si rendono indispensabili le estrazioni dentali:

  1. frattura di corona e radice
  2. carie molto estesa
  3. con una grossa infezione
  4. Parodontite grave
  5. denti del giudizio mal posizionati
  6. e con carie
  7. problemi ortodontici
  8. denti inclusi
  9. radici troppo piccole
  10. radici e denti infetti
1. I denti fratturati

Frattura dente Studio Dentistico Dott.ssa Sonia La Volpe Roma Angelo Emo

Una frattura che interessa corona e radice di un dente favorisce l’infiltrazione batterica e qualsiasi tipo di cura (endodontica, conservativa e protesica) non dà garanzie di durata.

Inoltre se il dente fratturato viene lasciato in sede può provocare ascessi, fratture dell’osso circostante, ferite ai tessuti molli e peggioramento dello stato di salute generale

2. 3. La carie molto estesa e infetta

Carie estesa Studio Dentistico Dott.ssa Sonia La Volpe Roma Angelo Emo

 Se la carie ha distrutto troppo tessuto coronale e radicolare non è possibile recuperare il dente né dal punto di vista conservativo né protesico
 

In particolare il tessuto dentale scarso può andare incontro a frattura

Il coinvolgimento della forcazione radicolare da parte dell’infezione ne determina la diagnosi di estrazione.

4. Parodontite grave

Parodontite grave Studio Dentistico Dott.ssa Sonia La Volpe Roma Angelo Emo

I denti affetti da malattia parodontale avanzata presentano tasche ossee importanti che aumentano la mobilità dentale, fino alla perdita

Dunque se l’infezione parodontale ha raggiunto alti livelli l’estrazione del dente compromesso abbassa la carica batterica del tuo cavo orale salvando la vita di molti altri denti

5. I denti del giudizio con carie profonda

Denti Giudizio cariati Studio Dentistico Dott.ssa Sonia La Volpe Roma Angelo Emo

In sostanza devono essere estratti perchè una cura canalare è molto difficile da realizzare e non dà garanzie di successo

Anche nel caso in cui il dente del giudizio compromette la salute del molare adiacente, è necessaria l’estrazione.

6. Radici piccole e infette

Le radici troppo piccole e infette sono dannose per la salute, favoriscono la proliferazione batterica e la diffusione  delle infezioni a livello sistemico

Non servono come supporto alle protesi e l’estrazione è l’unica terapia possibile per ripristinare il corretto uso del tuo cavo orale

Questi sono i comportamenti da Evitare Sempre!

  1. Lasciare in bocca radici e denti cariati
    2. Curare ascessi con antibiotico a cicli ripetuti 
    3. Non curare la Parodontite 
  2. 4. Non rimettere i denti persi

Se adotti comportamenti sbagliati per evitare le estrazioni i batteri dell’ infezione vanno nel sangue e puoi andare incontro a malattie sistemiche gravi

Infatti tutti gli organi del corpo umano sono collegati con la rete linfatica e sanguigna e i batteri circolano nel corpo

pertanto una carie non curata o ad una radice non estratta aumentano i batteri nel sangue che vanno ad infettare altri organi

1. Non tenere in bocca denti rotti e infetti senza curarli o estrarli

Denti cariati Studio Dentistico Dott.ssa Sonia La Volpe Roma Angelo Emo

I denti fratturati o cariati aumentano:

  1. il ristagno di placca e tartaro
  2.  alitosi
  3. ferite alle mucose
  4. un’alterata masticazione
  5. una diffusione rapida dei batteri nel cavo orale
  6. e in tutto il corpo tramite il circolo sanguigno

Mantenere nella tua bocca denti in queste condizioni favorisce il deterioramento rapido di tutto il cavo orale a livello gengivale, dentale e osseo

In verità la proliferazione batterica è nell’ordine di miliardi al secondo al millimetro quadrato!

Le infezioni della cavità orale sono polimicrobiche più gravi di quelle causate da un singolo batterio patogeno

Pertanto le interazioni tra tutte le specie batteriche che sono presenti nella tua bocca determinano infezioni miste ad alta patogenicità

Leggi alcuni esempi di infezioni orali che determinano malattie gravi:

Gengivite ulcerativa       Setticemia alte vie respiratorie
Parodontite giovanile     Endocardite , Polmonite
Parodontite, pulpite        Ascessi polmonari/cerebrali
Ascessi dentali                   Infezioni addominali

2. Evita di  curare ascessi con ripetuti cicli di antibiotico

Questa è una cattiva abitudine che non andrebbe mai fatta!

In tal modo ogni volta che fai un ciclo di antibiotico rinforzi i ceppi batterici e la volta dopo la dose sarà meno efficace

3. Non tenere i denti compromessi dalla Parodontite

Le infezioni parodontali sono determinate da batteri che distruggono rapidamente l’osso circostante i le radici, estraendo i denti più compromessi salvi i denti rimanenti da morte certa

Per approfondimenti vai alla pagina dedicata La Parodontite

4. Non aspettare a rimettere un dente perso

E’ indispensabile rimettere i denti estratti nel più breve tempo possibile

I denti limitrofi compiono progressivamente movimenti anomali di inclinazione per chiudere lo spazio rimasto

Qui sotto sono elencati  i numerosi danni causati dalla mancanza di denti a breve e a lungo termine nella tua bocca:

 Estetico
 Masticatorio
 Fonatorio
 Cariogeno
 Parodontosico
 Articolare
 Posturale

Guarda in questo viedeo scelto per te Quali sono le conseguenze della perdita di un dente

In questo video invece sono illustrate Le conseguenze della perdita dei denti posteriori

Risolvi subito il tuo problema prendi ora il tuo appuntamento con il chirurgo bravissimo del team nello Studio Dentistico Roma Emo Dott.ssa Sonia La Volpe

Prendi subito il tuo appuntamento Studio Dentistico Dott.ssa Sonia La Volpe Roma Angelo Emo

Prima delle estrazioni i nostri consigli

  1. Esame radiografico
  2. Antibiotico
  3. Sospensione terapie anticoagulanti
  4. Bio Igiene Orale

Quindi vediamoli nel particolare:

1. Un esame radiografico è indispensabile prima di compiere un’estrazione semplice o complessa.

  • Per estrazioni semplicuna radiografia endorale può bastare
  • Con estrazioni complesse sono necessari altri esami radiologici come Cone bean, Dental scan e TAC
  • Nel caso di estrazione del dente del giudizio la radiografia ortopanoramica è necessaria per vedere i rapporti con i tessuti circostanti (nervo mascellare, denti vicini )

2. L’assunzione di antibiotico Augmentin, Clavulin o il generico Amoxicillina, è consigliato prima e dopo l’estrazione nel caso in cui vi sia un’infezione in atto e in maniera preventiva

3. La sospensione di terapie anticoagulanti un paio di giorni prima e dopo l’estrazione per evitare emorragie sempre dopo il consenso del cardiologo

4. Effettuare una seduta di bio igiene orale qualche giorno prima per evitare la diffusione di batteri nel sangue durante l’ estrazione

 Dopo le estrazioni i nostri consigli

Nurofen Studio Dentistico Dott.ssa Sonia La Volpe Roma Angelo Emo Augmentin Studio Dentistico Dott.ssa Sonia La Volpe Roma Angelo Emo Curasept Studio Dentistico Dott.ssa Sonia La Volpe Roma Angelo Emo

  1. Antidolorifico
  2. Antibiotico
  3. Igiene Orale domiciliare

Dunque leggi in modo approfondito:

1. Ti consigliamo di assumenre l’ antidolorifico Nurofen e l’antinfiammatorio Aulin per evitare dolore e gonfiore post operatorio

2. Per quanto riguarda l’ igiene orale domiciliare ti consigliamo dal giorno dopo:

  • sciacqui lievi con un collutorio allo 0,2 di Clorexidina
  • non usare lo spazzolino sulla ferita
  • evitare sciacqui energici
  • pulire bene i denti limitrofi

Cosa non fare dopo le estrazioni

Ecco alcuni consigli per avere una cicatrizzazione corretta della ferita senza dolore e senza pericolo di emorragia:
 

. Evitare sforzi o lavori a testa bassa 
. Non assumere bevande e cibi caldi per i due giorni dopo l’estrazione
. Astenersi dal mangiare cibi con chicchi e semi che potrebbero finire all’interno della ferita
. Ovviamente non fumare per almeno un paio di giorni: il fumo irrita le mucose

Il paziente che non ritiene di dover seguire i nostri consigli si assume tutte le responsabilità del caso.

 

Estrazioni dentali complesse

Estrazioni complesse Studio Dentistico Dott.ssa Sonia La Volpe Roma Angelo Emo

La complessità di un’estrazione si ha quando alcuni fattori rendono difficili le manovre di lussazione e avulsione:

 La posizione del dente in arcata 
 L’inclinazione del dente nell’osso 
 la profondità a cui si trova 
 I rapporti con i denti limitrofi
 con il Nervo mascellare inferiore
 La forma delle radici (singole, multiple, globose, arcuate, unite, distalizzate)
 Fratture coronali e radicolari
 Infezioni all’apice
 La necessità di mettere i punti
 di praticare il taglio del dente in più parti
 o di praticare un lembo chirurgico

Estrazioni dentali molto complesse

Denti inclusi
 Molari cariati con radici distalizzate
 Denti del giudizio inferiori

1. I denti inclusi

Giudizio inclusi Studio Dentistico Dott.ssa Sonia La Volpe Roma Angelo Emo

Sono quei denti che non sono riusciti ad emergere e sono rimasti parzialmente o totalmente coperti dalla gengiva o dall’osso

Molto spesso i denti inclusi sono i denti del giudizio che nascono più tardi (18-20 anni ) e non trovano lo spazio necessario per emergere

Nei denti inclusi la radice è completamente formata e non dà più la spinta necessaria per l’eruzione in arcata

In particolare se sono denti importanti per la masticazione è necessario riposizionarli in arcata con un ancoraggio ortodontico

Le cause
Sono diverse le cause che provocano l’inclusione dei denti:

 la mancanza di spazio nelle arcate dentarie
 altri denti che ostacolano
 malformazioni genetiche nelle arcate dentarie
 cisti
 presenza di denti in sovrannumero
 traumi e fratture ossee
 la permanenza di un dente deciduo oltre i tempi di eruzione

L’estrazione di un dente incluso comporta diversi accorgimenti come:

 progettazione attenta dell’intervento
 strumentario adeguato
 anestesia locale multipla e concentrata
 l’odontotomia in alcuni casi

2. I molari cariati con radici distalizzate

Il molare con le radici distalizzate deve essere tagliato in più parti che sono estratte una per volta  (odontotomia)
 

3. I denti del Giudizio inferiori

Giudizio inferiori Studio Dentistico Dott.ssa Sonia La Volpe Roma Angelo Emo

I denti del giudizio, detti anche terzi molari, sono i quattro ultimi molari delle arcate e nascono intorno ai 18 anni
 

Grazie all’evoluzione della specie e alla riduzione dell’osso mandibolare, molte persone non hanno lo spazio per i denti del giudizio

Inoltre se rimangono coperti parzialmente dalla gengiva e dall’osso vengono chiamati denti semi inclusi, se sono completamente ricoperti si dicono inclusi.

In particolare l’inclusione parziale dei denti del giudizio crea zone difficili da tenere pulite e c’è rischio di pericoronite ( gengivite acuta con dolore, gonfiore e infiammazione).

Leggi come evitare l’estrazione nella pagina dedicata Chirurgia orale Rimodellamento gengivale

I denti del giudizio possono restare in sede se sono:

 Completamente inclusi
 Ben posizionati 

L’ estrazione dei denti del giudizio

Nello Studio Dentistico Roma Angelo Emo Dott.ssa La Volpe l’estrazione è fortemente consigliata soprattutto in caso di

 Pericoronite
 Mal posizionamento che causa carie nel molare adiacente
 Carie profonda
 Mancanza di spazio per cure ortodontiche

Le estrazioni del dente del giudizio superiore
E’ considerata un’estrazione più semplice rispetto all’inferiore perchè molto spesso le radici sono unite e facilmente rimovibili

Tuttavia risulta difficoltosa a causa della sua posizione e degli spazi di manovra ridotti

in verità è un’operazione difficile e complessa che solo un professionista esperto riesce a fare in breve tempo

Nello Studio Dentistico Roma Angelo Emo Dott.ssa Sonia La Volpe  il chirugo bravissimo del team reca poco disagio al paziente sia durante la seduta che dopo

Le estrazioni del dente del giudizio inferiore
Al contrario queste sono estrazioni davvero complesse

La radice può essere molto vicina al  nervo alveolare inferiore o ad altre importantissime strutture anatomiche da salvaguardare

Per questo si consiglia di togliere i denti del giudizio in età giovanile quando ancora  le radici sono in fase di sviluppo

Il costo è proporzionato alla complessità dell’intervento

Prendi subito un appuntamento per la tua estrazione con il chirurgo bravissimo del team nello Studio Dentistico Roma Emo Dott.ssa Sonia La Volpe 

Risolvi subito il tuo problema Studio Dentistico Dott.ssa Sonia La Volpe Roma Angelo Emo